Ericsson crolla in Borsa: bilancio colpevole?

di Valentina Cervelli Commenta

Ericsson crolla in Borsa: bilancio colpevole? La risposta, come è possibile immaginare, è positiva. I risultati relativi allo stesso hanno infatti portato ad un generale senso di sfiducia nei confronti del titolo il quale sta pagando i frutti di una stagione non rosea per l’azienda.

Entrando infatti nello specifico del bilancio di Ericsson, si scopre con dati alla mano che nel secondo trimestre il gruppo abbia registrato una perdita netta di circa un miliardo di corone (105 milioni di euro). Non solo: è possibile inoltre notare come i ricavi siano calati dell’8% scendendo a 49,9 miliardi di corone.  Questo è senza dubbio un numero al di sotto di quelle che erano le stime eseguite dagli esperti del gruppo, ovvero circa 50,5 miliardi di corone.

In tutta onestà va detto che l’azienda non nasconde la testa sotto la sabbia ed è già al lavoro per trovare una soluzione.  Date le previsioni di un possibile “accresciuto rischio” di peggioramento del mercato, che si stima porterà un effetto negativo tra i 3 e i 5 miliardi di corone sugli utili operativi dei prossimi 12 mesi, è già prevista la creazione di un piano di riduzione dei costi di almeno 10 miliardi di corone entro il 2018. La Ericsson punta infatti a raddoppiare il margine operativo del 2016.  E’ importante però chiedersi quali saranno le politiche di razionalizzazione dei costi: toccheranno gli sprechi od i lavoratori?

Al momento gli analisti hanno stimato che la società di tlc dovrà eseguire molti tagli per evitare di infilarsi nella strada della bancarotta e rimanere a galla con il proprio bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>