Intesa Sanpaolo: un miliardo di euro di dividendi

 
Fil
21 marzo 2010
Commenta

intesa sanpaolo Intesa Sanpaolo: un miliardo di euro di dividendiGrazie alla buona tenuta dei ricavi, e ad una redditività registrata e conseguita trimestre dopo trimestre lo scorso anno, il Gruppo bancario Intesa Sanpaolo nelle prossime settimane, a valere proprio sull’esercizio 2009, distribuirà ben un miliardo di euro di dividendi nella maniera seguente: 8 centesimi di euro per remunerare le azioni Intesa Sanpaolo ordinarie, e 9,1 centesimi di euro per i titoli Intesa Sanpaolo a risparmio. E’ questa, infatti, la proposta che è stata formulata dal Consiglio di Gestione all’Assemblea ordinaria degli azionisti convocata per il 28 aprile prossimo; in caso di approvazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti, il dividendo sarà messo in pagamento in data 27 maggio 2010 con stacco della cedola fissato per la data  del 24 maggio del 2010. In base alle quotazioni delle azioni Intesa Sanpaolo al 18 marzo scorso, il Gruppo bancario fa presente come per le azioni ordinarie, alla luce dell’ammontare fissato per la cedola, il dividend yield sia pari al 2,7%, mentre per i titoli a risparmio questo sale ed è pari al 4,1%.

Per quanto riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, in accordo con quanto ha fatto presente il Gruppo Intesa Sanpaolo con una nota, nel 2010 sono attesi dei graduali effetti positivi per il settore bancario e per il Gruppo in virtù del graduale miglioramento dello scenario a livello macroeconomico. Per effetto di tutto ciò, ed anche per effetto delle operazioni di capital management programmate ed in corso di finalizzazione, Intesa Sanpaolo stima di riportare un utile netto superiore a quello conseguiti nel 2009.

L’utile netto 2009 è stato pari a 2.805 milioni di euro con un incremento del 9,9% rispetto ai 2.553 milioni di euro conseguiti nel 2008. Nello stesso tempo, Intesa Sanpaolo proseguirà con le azioni già messe in atto e finalizzate a preservare nel medio periodo la crescita sostenibile; tra queste azioni ci sono il controllo dei costi ed azioni di presidio della liquidità, della qualità del credito e della patrimonializzazione.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento