BCE riduce gli acquisti ma allunga i QE

di Daniele Pace Commenta

bceLa BCE era attesa dai mercati oggi, per l’annuncio sui QE. La decisione della banca centrale è a metà strada, o meglio per un’interruzione soft. Da una parte saranno acquistati meno bond, ma il programma sarà allungato mentre i tassi restano invariati. I QE saranno ridotti da 60 a 30 miliardi al mese, nel 2018, da gennaio fino a settembre, quando la BCE dovrebbe interrompere gli acquisti.

Soddisfatti i mercati, con gli investitori che preferivano il mantenimento del programma di aiuti e di tassi bassi, per continuare a rilanciare l’economia. Le borse europee rispondono in maniera positiva e gli investitori continuano a credere nella ripresa sotto la tutela della banca centrale.

Via agli acquisti dunque, anche se l’euro scivola sotto quota 1,18 sul dollaro, per un incentivo alle esportazioni. Ora gli investitori dovranno calibrare le loro analisi, sicuri che, come ha già anticipato Mario Draghi, la BCE sarà sempre pronta a nuovi aiuti e rafforzare il QE, in caso di bisogno. Intanto la facilità di credito spinge in alto gli acquisti azionari e valutari, mentre il Bitcoin si prepara ad una nuova fork spingendo il prezzo in alto del 5% per avvicinarsi di nuovo ai 6000 dollari. Oggi vanno male i tecnologici, ma siate pronti agli acquisti per sfruttare i rimbalzi di Alibaba, Tesla e NVDA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>