Banche Popolari verso le spa, anche Bari ci crede

di GianniPug Commenta

Dopo quasi un anno di attesa, la decisione della Corte costituzionale sulla riforma delle banche popolari potrebbe arrivare nei primi mesi del 2018. Gli ultimi due istituti di credito a non aver fatto il grande salto a società per azioni sono la Banca Popolare di Bari e quella di Sondrio. Ma all’appuntamento con il nuovo anno arrivano con situazioni diverse: il rilancio sul mercato e un percorso di adeguamento agli obblighi delle spa per il Gruppo barese guidato dal presidente Marco Jacobini, un atteggiamento più conservatore per Sondrio dove è in atto anche un contenzioso fra i soci storici e il fondo d’investimento Amber.

La Popolare di Bari ha dato il via alla cartolarizzazione dei mutui ipotecari residenziali, affidata al partner JP Morgan e ha affidato a Cerved, con un accordo decennale, la gestione delle sofferenze e delle inadempienze probabili. Sul bilancio, pesa ancora l’incorporazione di Tercas, l’ex Cassa di Risparmio di Teramo che era finita in amministrazione controllata. Un esborso di 500 milioni di euro che la Popolare ha dovuto tirare fuori di tasca sua nel 2014, pochi mesi prima del salvataggio statale delle ormai famose Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti.

Fra incertezze legislative e difficoltà dell’intero sistema bancario nazionale, il valore delle azioni di BPB è sceso nel 2016 da 9,53 a 7,50 euro, aumentando per contro la preoccupazione dei circa 70 mila soci. Del resto, proprio le norme sul diritto di recesso emanate dalla Banca d’Italia, in attuazione della riforma di Renzi, erano finite nel mirino del Consiglio di Stato laddove si stabiliva il potere di azzerare tale diritto da parte di Via Nazionale.

Altrettanto privo di base legislativa, sempre secondo il CdS, il divieto di costituire una holding cooperativa attraverso la quale i soci potrebbero continuare ad esercitare il controllo sulla banca trasformata in spa. Una soluzione questa, guardata con particolare favore dalla Popolare di Sondrio e non esclusa dal Gruppo barese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>