Alitalia affonda anche Air Berlin

di Daniele Pace Commenta

Questione di partecipazioni incrociate, e le azioni Air Berlin scendono a causa del crack di Alitalia. Infatti, la partecipazione al 49% di Ethiad Airways in Alitalia, influenza la compagnia tedesca che è al 30% degli arabi. Così la low cost si trova a dover fare i conti con un’eventuale esborso da affrontare per la compagnia italiana, sommata agli attentati in Africa settentrionale da parte di gruppi terroristici, che stanno costringendo la compagnia tedesca a spostare le sue rotte verso il Medio Oriente e gli Stati Uniti. A parlarne Thomas Winkelmann, il nuovo Amministratore Delegato, con un nuovo piano industriale per sopperire alla crisi nordafricana.

Ma anche Alitalia incide, e così le azioni dell’Air Berlin perdono ancora terreno in Germania, a Francoforte, dove in un anno hanno ceduto il 28%. Male anche i bond in euro, con rendimento al 15%, e scadenza nel 2019, simili a quelli emessi in franchi svizzeri, con rendimento al 20%. Domani usciranno i dati sull’esercizio del 2016, e ci potrebbero essere altre notizie indicative per il futuro degli investitori. Nella mente di Air Berlin, secondo i giornali in Germania e in Arabia, si vorrebbe fare concorrenza alle big delle Low Cost, Easyjet e Ryan, con l’aiuto della Lufthansa, che sarebbe pronta a intervenire in Alitalia. Ma questo intervento era legato al piano di ristrutturazione della compagnia italiana, oggi saltato, dopo il no dei lavoratori ai referendum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>